La mia città è L’Aquila, il terremoto del 6 aprile 2009 l'ha distrutta,ma io voglio che la conosciate come era, con la speranza che un giorno risplenda e viva meglio di prima. 

L'Aquila Capoluogo di provincia e della regione Abruzzo, è una cittadina situata ad oltre 710 metri di altezza in una conca ai piedi del massiccio del Gran Sasso.La sua struttura urbanistica è molto particolare e si pensa che dovesse rappresentare la costellazione dell’aquila, (stemma araldico di Federico II).


Ecco la Basilica di Collemaggio in cui venne incoronato Papa Celestino V, alla presenza di illustri personaggi tra cui Dante Alighieri. Sul lato sinistro è situata la Porta Santa, la prima al mondo e l'unica dopo quella di S. Pietro. All'interno sul fondo della navata  c'è in mausoleo di Celestino V.


Piazza Duomo o Piazza del Mercato perchè quotidianamente, dal 1304, si svolge il mercato Sulla grande piazza centrale affacciano due tra le più importanti chiese della città: la barocca S.M. del Suffragio a sinistra e il Duomo.


La Fontana Luminosa, così denominata per l'aspetto suggestivo che assume nello scenario notturno, magico gioco di luci e di acqua, fu costruita nel 1934 ad opera dello scultore Nicola D'Antino - allievo di Francesco Paolo Michetti - che dal 1927 al 1938 partecipò alla sistemazione urbanistica della città dell'Aquila. All'interno di una vasca circolare,  è collocata una struttura in marmo sulla quale svettano due nudi femminili di bronzo che sorreggono una tipica "conca abruzzese", Ottimo punto per scattare qualche foto con lo sfondo del Gran Sasso.


La spettacolare Basilica di San Bernardino da Siena edificata in onore del Santo. Recatevi nella imponente scalinata e divertitevi a trovare il punto esatto in cui (narra la leggenda) il Santo si inginocchiava a pregare, verso il centro, un buco tondeggiante accoglie comodamente il ginocchio.


Forte Spagnolo, costruito nel 1534, ospita la sede del Museo Nazionale d'Abruzzo. Posizionato sulla parte più alta della città il Castello comprende una sezione Archelogica, una di Arte moderna e una di Arte contemporanea. Le sezioni più importanti sono quella di Arte sacra, dove potrete trovare anche una spina del Corpus Domini trovata a Collemaggio.


La Fontana delle 99 cannelle sorse nel 1272. Fu il primo monumento della città. Inizialmente le cannelle furono 63,  poi 72 e successivamente, vennero portate a 99, quando già si era diffusa la convinzione che tante fossero le comunità che fondarono la città


Sono ancora tante le cose da vedere che vi offre la città dell'Aquila. Archeologia e natura circondano la città a pochi minuti di auto. Ad esempio potete visitare l'antica Amiternum, a 10' di auto verso ovest, con l'anfiteatro romano e vicina ai campi da golf di San Donato. Oppure i tanti castelli aquilani nei dintorni (spesso set di famosi film) come Rocca Calascio, Ocre, Fossa. Non può mancare una visita alle bellissime Grotte di Stiffe o un escursione nel Parco Gran Sasso e Monti della Laga. Le vicinissime piste di sci di Campo Imperatore con la comoda funivia. Fiore all'occhiello è l'archeologia con le necropoli di Bazzano e Fossa, insomma, troppe cose per poterle descrivere in questo breve gita.